Cronotermostato: collocazione

La collocazione del cronotermostato nell’ambiente domestico ha ripercussioni sulla temperatura generale del nucleo. Collocato generalmente nel vano corridoio, alcuni inquilini lamentano temperature basse laddove svolgono le routine, nelle stanze, forse per la differenza di temperatura dal punto di rilevamento. Un inquilino ha palesato perplessità sulla necessità di superare la temperatura impostata nel cronotermostato rispetto alla legge nazionale per aver la stessa nelle restanti parti dell’appartamento.

Suggerimento 

Inquilino

Dotarsi di termometri ambientali per verificare eventuali discrepanze di temperatura nei diversi spazi domestici e regolarsi di conseguenza con la programmazione del cronotermostato. 

Proprietario

Verificare eventuali discrepanze in fase di collaudo ed esplicitare agli inquilini come procedere ad una adeguata regolazione 

Proprietario

Valutare sensori multipli distribuiti nei vari spazi. 

Collegamenti

Altri riferimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.